TWIN TOWER? TANTE, MA TUTTE VUOTE, GRAZIE

Il non senso della straripante architettura commerciale odierna emerge in queste foto, dove alla pretesa di eccedere con costruzioni gemelle, mostrando doppia potenza, non corrisponde una reale domanda. Le immagini mostrano edifici vuoti, deserti, non utilizzati. E non perché “c’è la crisi”. Nient’affatto. Molte di queste torri gemelle sono vuote da anni, fin dalla dichiarazione d’agibilità, vent’anni or sono. Alcune sono veri e propri grattacieli, anche d’impatto estetico. Si affiancano a numerosi altri edifici altrettanto vuoti nel circondario, ma lo status “gemellare” esaspera la loro visibilità,  deprimendo il paesaggio. Il loro fallimento comunica incapacità progettuale, quasi un’ottusità di base. E’ strano che gli addetti ai lavori, fra amministratori, progettisti e urbanisti, non se ne accorgano, o facciano finta di non vedere. 

Foto 1 – Le torri gemelle ex Ferrovie dello stato sopra
 la stazione di Porta Garibaldi, vendute e ristrutturate. Non hanno ancora trovato un acquirente
  
Foto 2 – Al Lorenteggio, sulla Vigevanese, questi due grattacieli sono stati costruiti per conto di una grande azienda farmaceutica fallita. Sono rimasti vuoti per anni. Una delle due è ora sede di Reply, con sette piani occupati su quaranta. Altri sarebbero in via di completamento.
Da qui sotto in poi, le torri gemelle di Salvatore Ligresti, costruite in sequenza durante la seconda metà degli anni 80 su aree dismesse o agricole in vari punti della città: sono quasi tutte vuote. Si tratta di centinaia di migliaia di metri quadri. Questo perché il settore terziario a Milano non ha prodotto così tanti posti di lavoro (non sono stati fatti investimenti massicci), mentre l’uso crescente di Internet negli anni 90 e 2000 ha ridotto notevolmente il fabbisogno di uffici. Non è stato un banale errore di percorso, avere affidato al  costruttore siciliano il futuro del territorio. Ligresti, infatti, è stato un vero e proprio precursore dell’urbanistica contrattata fin dagli anni 80, è pura “scienza urbanistica” del tempo. Si è dimostrata un grosso spreco, un totale fallimento.

 

Foto 3 – Le cinque torri di via Stephenson, Nord della città: non sono mai state affittate, né tanto meno vendute, sempre rimaste vuote 

 

Foto 4 – Via Ripamonti: due torri sono occupate (Inps e Guardia di finanza, Ligresti è stato aiutato dallo Stato), le altre tre sono rimaste deserte 

 

Foto 5 – Naviglio Grande: una o forse due torri occupate, le altre tre vuote, vi campeggia la scritta: affittasi

 

Foto 5 – Torri gemelle in via dei Missaglia, campeggia la scritta: affittasi

 

Foto 6 – Torri del Lorenteggio: sono cinque in tutto. Quattro sono gemelle, nella foto se ne vedono chiaramente due, una terza si intravvede a malapena sulla destra, la quarta è celata. Sulla sinistra la quinta torre, di forma ovoidale, non gemella ma vuota comunque

 




There are no comments

Add yours